Nuovi criteri per definire le attività economiche Green

TecnoLario

Il Parlamento Europeo ha dato il via libera definitivo a una nuova legislazione sugli investimenti sostenibili.

Il Parlamento Europeo ha dato il via libera definitivo a una nuova legislazione sugli investimenti sostenibili. Nel corso della plenaria di giugno gli eurodeputati hanno approvato un quadro che determina quali attività possono essere considerate sostenibili. 

Nel testo vengono stabiliti sei obiettivi ambientali e definisce il criterio per cui un'attività economica può essere etichettata come sostenibile dal punto di vista ambientale, ovvero deve rispettare almeno uno degli obiettivi ambientali elencati, senza danneggiare significativamente nessuno degli altri. 

Gli obiettivi ambientali:

  • la mitigazione del cambiamento climatico e l’adattamento;
  • l’uso sostenibile e la protezione delle risorse idriche e marine;
  • la transizione verso un'economia circolare, compresa la prevenzione dei rifiuti e l'aumento dell'assorbimento di materie prime secondarie;
  • la prevenzione e il controllo dell'inquinamento;
  • la protezione e il ripristino della biodiversità e degli ecosistemi.

L’Europa deve diventare climaticamente neutra: per raggiungere questo obiettivo l’Unione europea si è impegnata a ridurre gradualmente le emissioni di gas a effetto serra.
Il Green Deal, iniziativa fulcro dell’Ue per il clima, fissa al 2050 il limite entro il quale entro l’Europa deve diventare climaticamente neutra.

Definire chiari criteri “verdi” per gli investitori è fondamentale per raccogliere più fondi.

Gli investimenti pubblici non saranno però sufficienti a conseguire i piani del Green Deal.

La Commissione europea stima che l’Europa avrà bisogno di circa 260 miliardi di euro all’anno di investimenti supplementari nel prossimo decennio per raggiungere gli attuali obiettivi climatici ed energetici per il 2030.

Definire obiettivi specifici permette agli investitori di finanziare progetti “greenwashing”: progetti che si dichiarano verdi e sostenibili ma che non rispettano davvero l’ambiente

La legge entrerà in vigore dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. La commissione dovrà riesaminare i sei obiettivi e definire i criteri per individuare le attività che hanno un impatto negativo significativo.

Si avrà un’operatività totale di tutti gli obiettivi ambientali nel 2022.

“Tutti i prodotti finanziari che si dichiarano sostenibili dovranno dimostrarlo secondo criteri rigorosi e ambiziosi dell’UE. La legislazione prevede anche un chiaro mandato alla Commissione per iniziare a definire le attività dannose per l’ambiente. La graduale eliminazione di tali attività e investimenti è importante per raggiungere la neutralità climatica, tanto quanto il sostegno alle attività decarbonizzate.”

Bas Eickhout – relatore della commissione affari economici 

Contattaci

Scrivici per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni compila il form di contatto sottostante, ti risponderemo il prima possibile.








Dichiaro di aver letto e di accettare l'Informativa sulla privacy*
>>> informativa privacy



La soluzione è nell'insieme delle competenze

Tecnolario S.r.l.

Viale Rimembranze, 13
23900 – Lecco IT

T 0341.494210
F 0341.250007
info@tecnolario.com

P.IVA #02530200134

Formazione

La nostra offerta si basa sull’esperienza acquisita sul ‘campo’ ed è personalizzabile ad ogni esigenza professionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Copyright © 2019 Tecnolario. Design by Abracadabra.click